Violenze sessuali. Rio a Buongiorno Regione: dai calabresi idee chiare per contrastare fenomeno

March 9, 2016

 

 

Passa la linea dura degli italiani sui presunti autori delle violenze sessuali. Oltre un italiano su dieci si dimostra favorevole all’introduzione della pena della castrazione chimica. In Calabria sarebbero oltre 170 mila i cittadini propensi. Un orientamento “condizionato” dalla preoccupante casistica delle violenze sessuali consumate in Italia negli ultimi anni: poco meno di 23 mila episodi, di cui uno su quattro con una vittima minorenne. E se Trentino, Emilia Romagna e Toscana svettano per i casi di violenze sessuali ogni 100 mila donne residenti, guadagnandosi il drammatico primato delle realtà regionali “più violentate” d’Italia, Lombardia e Lazio si confermano i territori dove avvengono, in valore assoluto, il maggior numero di reati, rispettivamente 2.935 e 1.640 casi. Rilevante, inoltre, l’attività di contrasto delle forze di polizia che ha portato nella rete delle denunce e degli arresti, nel periodo osservato, oltre 22 mila presunti autori delle violenze. 

Dati, numeri e orientamento ribaditi dal presidente dell'istituto Demoskopika, Raffaele Rio ospite del giornalista Antonip Liotta a Buongiorno Regione della sede calabrese della Rai. "I cittadini - ha dichiarato il presidente Rio - hanno le idee molto chiare sull'agenda che il legislatore dovrà mettere in campo per i prossimi mesi per fronteggiare il drammatico fenomeno delle violenze sulle donne e sui minori".

Please reload

#evidenza

Turismo. Coronavirus, 143 milioni di presenze in meno nel 2020

March 30, 2020

1/10
Please reload

#recenti
Please reload

#archivio
Please reload

Search By Tags