Umbria. Vezzini (PD): dati Demoskopika poco rassicuranti. Riduciamo i livelli amministrativi per ridurre costi e poltrone

September 3, 2015

«La notizia diffusa dall’Agenzia Demoskopika circa i costi dei livelli istituzionali umbri è poco rassicurante. Comuni, Province Regione ecc. per il loro funzionamento nel 2014 sono costati ai cittadini - a dire il vero questo già si sapeva da anni - molto più della media nazionale. Non è il caso, quindi, di accelerare nella riorganizzazione del sistema riducendo il numero dei livelli amministrativi, senza aspettare iniziative dall’alto (vedi la semi-liquidazione delle Province da parte del Governo) poi fonte di grandi e inconcludenti piagnistei»?

A rilanciare la proposta, dopo la nota scientifica diffusa, nei giorni scorsi, dall’Istituto Demoskopika sull’andamento dei costi della rappresentanza politica locale nelle regioni italiane, il segretario del Partito Democratico del comune di San Giustino in Umbria, Andrea Vezzini. (nella foto)

«Io, per quel che ci riguarda, - ha precisato in una nota l’esponente umbro del PD - in previsione che prima o poi, inevitabilmente, si vada verso le cosiddette macroregioni, proverei a riproporre intanto il “Comune dell’Altotevere” (minimo: fusione di San Giustino con Citerna; massimo: si può aggiungere Sansepolcro e/o altri comuni toscani). Quando lo proposi mesi fa, mi sarei aspettato qualche risposta da chi di dovere: almeno per dire che è una stupidata. Invece, nulla! C’è da capirlo, l’accorpamento di alcuni comuni – ha concluso Andrea Vezzini - porterebbe sicuramente risparmi organizzativi ed economici: ma quante “poltrone” sparirebbero»?

 

Please reload

#evidenza

Turismo. Coronavirus, 143 milioni di presenze in meno nel 2020

March 30, 2020

1/10
Please reload

#recenti
Please reload

#archivio
Please reload

Search By Tags