27 Apr 2017

Un’interrogazione al Ministro della Salute è stata presentata dall’on. Cosimo Latronico (DI) in merito ai tempi delle liste di attesa per le prestazioni sanitarie nelle strutture pubbliche della Basilicata. “ Lo scorso 12 gennaio 2017 - scrive Latronico - è stata approvata una legge regionale che prevede che le aziende e gli enti del servizio sanitario regionale concorrano a garantire gli obiettivi assistenziali ed operino secondo criteri di efficienza , qualità e sicurezza delle cure nonché di riduzione dei tempi di attesa per l’erogazione delle prestazioni, di efficienza e di centralità del paziente in una logica di rete regionale”. Ad ogni modo “i lucani confe...

10 Apr 2017

La Basilicata è al quarto posto in Italia per le spese sostenute dalla pubblica amministrazione in contenziosi giudiziari, con un esborso medio per ente locale di 678.465 euro e pagamenti sostenuti in valore assoluto per circa 91 milioni di euro dal 2010 al 2016. Lo rilevano i dati diffusi dall'Istituto Demoskopika nella nota scientifica "Liti e contenziosi. La mappa degli esborsi della Pubblica Amministrazione italiana". Questo l'incipit dell'ottimo approfondimento su La Gazzetta del Mezzogiorno (edizione Basilicata) a firma del giornalista Piero Miolla. 

8 Jan 2016

  

Continua a suscitare molto interesse in tutta Italia, l'Indice di perfomance sanitario (IPS) ideato dall'Istituto Demoskopika per mappare un quadro del sistema sanitario nelle regioni italiane. Sette gli indicatori individuati con le rispettive fonti: soddisfazione sui servizi sanitari, mobilità attiva, mobilità passiva, quota di rinuncia a curarsi per le liste d’attesa, spesa sanitaria, quota famiglie soggette a spese socio-sanitarie Out Of Pocket catastrofiche e quota famiglie impoverite a causa di spese socio-sanitarie Out Of Pocket.

Oggi un ottimo reportage a firma di Filippo Mele sulla Gazzetta del Mezzogiorno stimola un confronto diretto e molto inte...

13 Aug 2015

La Regione Basilicata non ha centrato gli obiettivi di spesa sui programmi europei Fesr ed Fse 2007-2013 al 31 maggio 2015 pur rimanendo nella soglia di tolleranza di “sforamento” del 5 per cento. La spesa complessiva certificata all'Unione Europea al 31 maggio 2015 è pari a 836 milioni di euro, con un incremento di 22,9 milioni di euro rispetto alla data del 31 dicembre 2014. Si tratta in questo caso di una scadenza intermedia, fissata a livello nazionale per monitorare l'avanzamento della spesa certificata, cui seguirà una successiva scadenza intermedia nazionale prevista al 31 ottobre, prima della conclusione dell'attuazione dei Programmi a fine 2015. è quanto...

Please reload

#evidenza

Turismo. Coronavirus, 143 milioni di presenze in meno nel 2020

March 30, 2020

1/10
Please reload

#recenti
Please reload

#archivio
Please reload