Cerca

Sindacato. Demoskopika: confermiamo tutti i nostri dati

Confermiamo tutti i nostri dati sulla rappresentanza sindacale nelle regioni. In relazione, inoltre, alle repliche delle segreterie nazionali di CGIL e CISL, per il rispetto che riteniamo debbano avere le organizzazioni sindacali quali rilevanti soggetti di rappresentanza, evitiamo contro repliche sterili e inutili. Al contrario, da un lato, plaudiamo alle centinaia di sindacalisti che in queste ore in tutti i territori regionali, partendo dallo studio di Demoskopika, hanno innescato un confronto costruttivo sul ruolo futuro del sindacato in Italia e, dall'altro, invitiamo a non usare espressioni delegittimanti la presunta non scientificità del ns Istituto ma ad un più sana e proficua autocr

Sindacato. Persi 450 mila iscritti negli ultimi 2 anni

Il sindacato italiano continua a registrare un calo del consenso. In soli due anni, le principali organizzazioni sindacali hanno perso complessivamente circa 450 mila iscritti. Una contrazione, che poteva manifestarsi in forma ancora più allarmante se non fosse per l’Unione Italiana dei Lavoratori (UIL) che ha fatto registrare, al contrario, un incremento, seppur non particolarmente rilevante. I numeri non lasciano spazio a dubbi: dal 2015 al 2017, i tesserati hanno subito una contrazione di 447 mila persone, di cui ben 293 mila residenti nelle realtà regionali del Mezzogiorno. è la Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL) a registrare il maggiore decremento con un calo di ben 285

Turismo. Molise, Presidente Regione Toma:«Da Demoskopika segnali positivi per nostro territorio».

«Secondo un’indagine condotta dall’Istituto Demoskopika sulla permanenza dei turisti nelle varie regioni, risulta che il Molise ha una media superiore a quella che si registra sull’intero territorio nazionale. Ciò significa che chi viene per la prima volta in Molise resta letteralmente affascinato dalle bellezze della nostra terra, a tal punto da essere indotto, tendenzialmente, a prolungare il soggiorno». A dichiararlo il presidente della Regione, Donato Toma. «A proposito di turismo – osserva Toma – bisogna fare un’attenta riflessione, perché ci sono diversi indicatori negativi dai quali bisogna partire per mettere in campo azioni più efficaci allo scopo di invertire la tendenza. Ma ci s