1/6

Gruppo italiano per

le ricerche di opinione

e di mercato 

#primopiano

Turismo. Coronavirus, 143 milioni di presenze in meno nel 2020

March 30, 2020

1/50
Please reload

VIDEO

Alcuni reportage

sulle nostre attività 

 

TENDENZE

Presentazione grafica

dei nostri studi

UFFICIO STAMPA

L'archivio completo delle note diffuse ai media 

Turismo. Coronavirus, 143 milioni di presenze in meno nel 2020

 

La contrazione prevista sarebbe del 34,2% rispetto al 2019. Quattro i sistemi regionali più penalizzati: Veneto, Lombardia, Toscana e Lazio. Bruciati oltre 18 miliardi di spesa turistica. Il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio: «L’anno 2020 potrebbe essere il peggiore dal 1994. Senza liquidità per gli operatori, sarà una Waterloo per il sistema turistico italiano».

Il grafico rappresenta una previsione del livello di contrazione della spesa turistica per regione per il 2020.

Nel 2020, l’emergenza Coronavirus potrebbe bruciare 18 miliardi di spesa turistica: 9,2 miliardi per la contrazione dell’incoming e 8,8 miliardi per la rinuncia alla vacanze degli italiani nel Bel Paese. Il 70% della rilevante “sforbiciata”, pari a 12,6 miliardi di euro, sarebbe concentrata in sei sistemi regionali: Veneto, Lombardia, Toscana, Lazio, Emilia-Romagna e Trentino-Alto Adige.

La contrazione del consumo totale di beni e servizi sarebbe diretta conseguenza della riduzione di 29 milioni di arrivi che genererebbe, a sua volta, ben 143 milioni di presenze in meno con una flessione rispettivamente pari al 22,1% e al 34,2% rispetto al 2019.