1/6

Gruppo italiano per

le ricerche di opinione

e di mercato 

#primopiano

Terrorismo. Oltre 5 milioni rinunciano alla vacanza “fuori casa”

December 24, 2019

1/50
Please reload

VIDEO

Alcuni reportage

sulle nostre attività 

 

TENDENZE

Presentazione grafica

dei nostri studi

UFFICIO STAMPA

L'archivio completo delle note diffuse ai media 

infografica CORONA VIRUS.png

Coronavirus. In Italia “a rischio” ben 4,5 miliardi di spesa turistica”

 

Nel 2020, l’emergenza coronavirus potrebbe generare un segno negativo per l’incoming turistico italiano, con una contrazione della spesa turistica di ben 4,5 miliardi di euro, pari a circa il 5% per cento del prodotto interno lordo del settore, il cui 70 per cento, pari a 3,2 miliardi di euro, concentrata in quattro sistemi turistici regionali: Veneto, Toscana, Lazio e Lombardia.

La contrazione del consumo totale di beni e servizi da parte del viaggiatore nel paese visitato (alloggio, pasti, intrattenimenti, souvenir, regali, altri articoli per uso personale, ecc.), sarebbe diretta conseguenza della riduzione degli arrivi, quantificata in 4,7 milioni che genererebbero, a loro volta, circa 14,6 milioni di presenze in meno rispetto al 2018. È quanto emerge da uno studio dell’Istituto Demoskopika che ha tracciato una mappa dei possibili effetti sul turismo italiano a seguito dell’allerta coronavirus. La proposta-provocazione del presidente dell’Istituto Demoskopika, Raffaele Rio: «Se emergenza persiste, il governo si attivi per lo “stato di calamità turistica” introducendo un sostegno economico per gli operatori turistici colpiti».