1/6

Gruppo italiano per

le ricerche di opinione

e di mercato 

#primopiano
Some elements on this page did not load. Refresh your site & try again.

VIDEO

Alcuni reportage

sulle nostre attività 

 

TENDENZE

Presentazione grafica

dei nostri studi

UFFICIO STAMPA

L'archivio completo delle note diffuse ai media 

Economia. Il Covid-19 si abbatte sui Comuni per 1,6 miliardi di euro

Il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio: «Lo scenario è di progressiva perdita di liquidità. Le misure previste finora nel decreto Rilancio sono necessarie ma insufficienti. Numerosi Comuni rischiano il dissesto».

 

È l’ammontare dei minori tributi incassati negli ultimi due mesi dell’anno in corso rispetto allo stesso periodo del 2019, pari ad una contrazione del 65,4%. In Toscana, Emilia-Romagna, Puglia, Sicilia e Veneto gli enti locali con le casse “più sofferenti”. Il Coronavirus non risparmia i circa 8 mila comuni italiani. Nel bimestre marzo-aprile del 2020, le casse degli enti locali hanno subìto una corposa sforbiciata di oltre il 65% delle entrate derivanti dai principali tributi locali: oltre 1,6 miliardi di euro in meno rispetto agli stessi mesi del 2019. La diminuzione degli incassi è stata mediamente pari a 207 mila euro per ciascun ente comunale italiano: si va dai 536 mila euro della Toscana ai 35 mila euro del Trentino-Alto Adige. Quasi il 70 per cento dei minori introiti tributari, pari a 1.119 milioni di euro, sono attribuibili alla mancata riscossione dell’imposta unica comunale (IUC).